Ricerca libera
04-11-2020
SEI SCATTI STIPENDIALI
RICALCOLO TFS
RICALCOLO TFS PER LA MANCATA INCLUSIONE DEI 6 SCATTI STIPENDIALI L`INPS continua a danneggiare i pensionati delle Forze Armate e di Polizia a causa della mancata inclusione dei sei scatti stipendiali di cui all`art.6-bis del D.L. n.387 del 1987 nel calcolo del Trattamento di Fine Servizio. In base al vigente sistema normativo,i sei scatti stipendiali devono essere computati nella determinazione della misura del TFS quando la cessazione dal servizio sia avvenuta per le seguenti cause: - per il raggiungimento del limite di età; - per permanente inabilità al servizio; - per decesso; - a domanda, ma in questo caso solo se si è andati via con almeno 55 anni di età e siano stati maturati almeno 35 anni di servizio utile. L`INPS non attua l`inclusione dei 6 scatti sulla buonuscita solo nel calcolo del TFS del personale andato in pensione a domanda con almeno i 55 anni di età e i 35 anni utili di servizio utile. Sul punto è intervenuto il Consiglio di Stato che con la sentenza n. 1231/2019ha confermato che anche al personale che cessa dal servizio per anzianità con un`età di 55 anni e 35 di servizio effettivo, spettano i 6 scatti sul TFS. E` necessario evidenziare che la mancata inclusione dei sei scatti stipendiali nel calcolo della buonuscita, determina un danno economico che può quantificarsi in circa 10.000,00 lordi. Lo studio legale della scrivente si sta occupando dei ricorsi volti ad ottenere il ricalcolo del TFS con l`inclusione dei sei scatti stipendiali per come previsto dalla legge. Al suddetto ricorso possono partecipare il personale della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria, dell`Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e delle FF.AA., che è andato in pensione a domanda avendo, al momento della stessa, compiuto i 55 anni di età e i 35 anni di servizio utile. Chiunque sia interessato può contattare lo studio al 3339345667 Avv. Sonia Marzano